Città di Trento: trionfa per la terza volta Patrick Prader
martedì 5 settembre 2017

E’ diventato ormai il suo torneo. Il suo terreno di caccia prediletto. Su questi campi Patrick Prader non conosce rivali in grado di tenergli testa. Una superiorità che nemmeno il 26enne 2.1 di Guastalla Marco Bortolotti, numero 443 delle classifiche mondiali, è riuscito a scalfire. Palleggiatore tosto e dalle grandi qualità agonistiche, Bortolotti partiva doppiamente favorito dalla classifica e da una terra rossa appesantita dalla pioggia, ma non è mai riuscito a opporre un argine efficace alle frustate di diritto, alle accelerazioni improvvise con il rovescio bimane del 31enne 2.2 di Barbiano. Prader ha marchiato a fuoco la 57esima edizione del “Città di Trento”, il torneo più ricco di storia e tradizione tra quelli che si giocano in provincia. Collezionando il terzo successo in altrettante apparizioni in piazza Venezia, dove aveva già dominato la scena nel 2014 e 2015. Forse il reggiano, altro affezionato frequentatore della prova, vinta nel 2013, prima dell’avvento del bolzanino, e finalista qui a Capodanno nell’Open targato Galovic, ha sentito nelle gambe la fatica della dura semifinale con Gianluca Pecoraro, il valsuganotto tesserato per il circolo di casa, che per un set ha strappato applausi liberando il suo tennis istintivo e talentuoso, senza pressioni o remore. Forse ha perso presto fiducia perché Prader in certe giornate è ingiocabile a questi livelli, quando il suo tennis scorre con una semplicità e facilità quasi disarmanti. Se ne era reso conto in mattinata anche il 2.3 bassanese Tommaso Gabrielli, classe 1993, buon semifinalista. Fatto sta che la finale tra i due protagonisti più attesi è scivolata via senza storia, saldamente nelle mani dell’altoatesino. Dal femminile è arrivata un’altra conferma, quella della 2.3 bazzanese Valeria Muratori, classe 1986, giocatrice solida e concreta, trionfatrice qui un anno fa. L’emiliana ha spento alla distanza la 24enne 2.4 padovana Chiara Mendo, che ha macinato gioco per un set, per poi ritrovarsi improvvisamente in riserva a metà del secondo parziale, quando l’emiliana, implacabile, è riuscita ad affondare i suoi colpi.

Ha preso la strada dell’Alto Adige anche il titolo di terza femminile conquistato con pieno merito da Simone Kraner. Il ritiro della veronesa Elena Bompieri le ha agevolato il cammino verso la finale, ma la 25enne del Tc Rungg è stata brava a non dare spazio alla giovane atina Martina Schmid, capace di cogliere una bella vittoria in semifinale con la principale favorita, la compagna di squadra Sveva Bernardi. Il torneo non si chiude qui, proseguirà in settimana con il terza maschile, coda imposta dal gran numero di iscritti.
Risultati
Singolare maschile Open
Quarti:
Bortolotti b. Kerschbaumer 6-1 6-2, G. Pecoraro b. Schmid pr, Gabrielli b. Bernard 6-0 6-3, Prader b. Romeo 6-2 6-0
Semifinali
Bortolotti b. G. Pecoraro 7-6 2-6 6-2, Prader b. Gabrielli 6-4 6-4
Finale
Prader b. Bortolotti 6-2 6-2

Singolare femminile Open
Quarti
Ferrini b. F. Covi 6-4 3-6 6-2, Tassotti b. E. Covi 6-0 6-2, Mendo b. Mazza 7-5 6-2
Semifinali
Muratori b. Ferrini 6-2 6-1, Mendo b. Tassotti 7-6 6-1
Finale
Muratori b. Mendo 5-7 6-3 6-0
Singolare femminile terza
Semifinali
Schmid b. Bernardi 6-4 6-3, Kraner b. Bompieri pr
Finale
Kraner b. Schmid 6-3 6-1

Allegati:
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,031 sec.
Cerca nelle news

CIRCOLO TENNIS TRENTO
Piazza Venezia, 41/1 - 38122 Trento  |  Telefono: 0461.238932  |  E-mail: info@tennistrento.it
Partita IVA e Codice fiscale 00387760226