Benjamin Rossi detta legge nel torneo di terza del Ct Trento
martedì 23 gennaio 2018

Altoatesini padroni nella prova di terza che ha chiuso con qualche settimana (prevista) di ritardo il torneo nazionale di Capodanno “Trofeo Livio Pallaoro e C. Tubi e Prefabbricati in cemento”, organizzato dal Circolo Tennis Trento, succoso antipasto del 35esimo Grand Prix “Trentino” 2018. Dopo i successi di Giacomo Oradini, Anna Floris e Lara Pfeifer, l’ultimo titolo del programma è andato al 18enne del Tc Rungg Benjamin Rossi che ha dettato legge incontrastato sui campi in terra rossa di piazza Venezia. Una superiorità netta quella del giovane di Maso Ronco, ribadita con forza dai numeri: tredici games appena concessi in cinque turni, una media inferiore ai tre per match. Senza storia è scivolata via anche la sfida finale con il 3.1 del Ct Bolzano Alosha Bona, mai realmente in partita con lo scatenato rivale. Tutto ha funzionato a meraviglia nel gioco di Rossi, che ha dimostrato di possedere molte soluzioni offensive, in particolare con il diritto, un palleggio solido e un pressing incisivo che hanno finito per scoraggiare presto i suoi avversari, compreso il bolzanino, che pure aveva dato una convincente dimostrazione di forza nel derby di semifinale con un altro giovane talento del Tc Rungg, il 15enne 3.1 Tobias Kirchlechner. Forse un po’ scarico, Bona non è mai riuscito a contrastare le accelerazioni di un Rossi molto carico e determinato, che ha trovato la condizione migliore lungo il percorso, stroncando con sicurezza anche giocatori attrezzati come il 3.1 toscano dello Junior Livorno Marco Chiavistelli, salito quest’anno in seconda, l’unico ad aver provato, almeno per un set a tenere il passo dell’altoatesino, promosso quest’anno a 3.1. Poco spazio hanno trovato i tennisti trentini in un tabellone finale subito orfano delle due principali teste di serie, il 3.1 di casa Alessio Ravanelli, inciampato subito nel sorprendente 3.3 Gaetano Polidori, abruzzese del Tennis Prati37 di Pescara, passato nel frattempo al vertice della categoria, e il 3.1 Giuseppe Ghezzer, costretto a dare forfait già al primo turno. Il migliore dei nostri è stato Shaka Cristellotti del Ct Trento, issatosi sino ai quarti dopo aver dominato la sfida in famiglia con l’esperto Alessandro Duca. Cristellotti ha dovuto cedere poi il passo al più continuo Kirchlechner, stesso destino nei quarti per il rivano Bernardo Bernardinelli, ritiratosi in avvio di terzo set opposto al livornese Chiavistelli.

Singolare maschile terza
Quarti: Bona b. Polidori 6-4 6-3, Kirchlechner b. S. Cristellotti 6-4 6-2, Chiavistelli b. Bernardinelli 3-6 6-2 2-0 rit, Rossi b. Plunger 6-0 6-2
Semifinali: Bona b. Kirchlechner 7-5 6-3, Rossi b. Chiavistelli 6-3 6-1
Finale: Rossi b. Bona 6-0 6-1

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,609 sec.
Ultime fotografie
Cerca nelle news

CIRCOLO TENNIS TRENTO
Piazza Venezia, 41/1 - 38122 Trento  |  Telefono: 0461.238932  |  E-mail: info@tennistrento.it
Partita IVA e Codice fiscale 00387760226